Iniziare l’ottimizzazione: scrivere Title e Metatag

Il tempo da dedicare al blog è purtroppo meno di quello che vorrei, ci sono tante cose che ancora non son riuscito a scrivere…
I contenuti del sito dovrebbero però essere la prima cosa a cui pensare per chi abbia ambizioni di uscire sui motori di ricerca. “Content is king” è il motto che esprime la regola aurea dei SEO: alla fine il fattore più importante del posizionamento sui motori è il contenuto.
Voglio comunque iniziare ad ottimizzare le poche pagine di questo blog a partire dalla cosa più importante: scrivere un title e dei metatag unici per ogni pagina.

Se il tempo a disposizione ci consente una sola azione SEO su un sito, ciò che frutterà maggiormente è senz’altro curare title e metatag. Su un sito ben strutturato può rappresentare il 50% dell’ottimizzazione per i motori e ci può fare ottenere già dei risultati eccellenti.
Per ogni pagina (o almeno per le più importanti a partire dalla home) dobbiamo scrivere un title, un metagag description ed un metatag keywords incentrati sulle keyword per le quali stiamo ottimizzando.
Questo vuol dire naturalmente che prima di tutto dobbiamo aver chiaro per quali parole-chiave vogliamo uscire sui motori, per poter incentrare su di esse i nostri title e metatag ottimizzati. Non intendo parlare adesso di come si scelgono le keyword più adatte su cui lavorare, diciamo che alcune parole-chiave adatte per questo blog possono senz’altro essere:

  • blog su/sui motori di ricerca
  • blog (sul) seo
  • motori di ricerca
  • guida al posizionamento
  • posizionamento sui motori di ricerca
  • posizionamento sui motori
  • seo blog
  • guida seo

Innanzitutto devo ammettere che con 1) il suo scarsissimo contenuto 2) la sua storicità in Rete pressochè nulla 3) la quasi totale assenza di link in entrata, il blog non ha alcuna reale possibilità di posizionarsi per queste o per qualsiasi altra keyword interessante, almeno per adesso :-)
Ma ugualmente inizierò a impostare title e metatag, per avere qualche possibilità su keyword di nicchia e anche per il gusto di vedere quando comincerò a spuntare in Nesima pagina.

Il Title

Il title di una pagina è quel testo che compare nella barra colorata in alto nel browser. Ma sopratutto appare nei risultati dei motori come il link in grassetto che una volta clickato porta alla pagina del nostro sito. Nella sorgente html della pagina è indicato dal tag <title>title della pagina…</title>

Il contenuto del title è tenuto in grande considerazione dai motori di ricerca. In questa frase di circa 70 caratteri ci giochiamo buona parte delle possibilità di posizionare la nostra pagina. Dobbiamo inserirvi le keyword principali combinandole ed “incastrandole” fra di loro in modo da ottenere un testo sufficientemente sensato ed accattivante così da attrarre il click dell’utente che lo legge nelle SERPS.

Utilizzando le principali fra le keyword che abbiamo scelto, un buon title per Non Solo Seo potrebbe essere ad esempio:

<title>Blog su Motori di Ricerca,Guida al Posizionamento sui Motori</title>

Credo sia abbastanza leggibile e sensato ed allo stesso tempo contenga le keyword principali per il blog, le più competitive. Per questo lo utilizzerò nella home page del blog, la pagina più importante del sito, che ha le maggiori chance di posizionarsi.
Poi su come si scrive o non si scrive un title potremmo fare un trattato.. e prima o poi lo farò!

Il Metatag Description

Si tratta di una breve frase, di circa 150 caratteri, che descrive in modo sintetico ed accattivante il contenuto della pagina. I motori di ricerca visualizzano la description nei SERPS, sotto al title che rappresenta il link al nostro sito, evidenziando quei termini che coincidono con la ricerca dell’utente.
Una buona description è innanzitutto importante per far capire all’utente il contenuto della pagina nei risultati di ricerca ed indurlo a visitarla. Il suo ruolo nel posizionamento è ridotto, e secondo alcuni quasi nullo. Io preferisco comunque sempre scrivere un metatag description che contenga le keyword principali per la pagina che sto ottimizzando.
Sulla home page di Non solo SEO scriverò  questa meta description:

<meta name=”description” content=”Non solo SEO: Blog sui motori di ricerca e l’arte di farseli amici, guida al posizionamento su Google e sui motori di ricerca.” />

Il Metatag Keywords

E’ l’altro metatag, dopo la description, che possiamo scrivere per ottimizzare le nostre pagine.
Il suo contenuto è un elenco di keyword per le quali vogliamo indicare al motore che la nostra pagina è rilvante. E’ insomma un po’ una letterina a babbo Natale “Caro Google, vorrei uscire, possibilmente per primo, per le seguenti keyword…“. Naturalmente Google – e gli altri motori – non danno peso a questa lista dei desideri, che non ci da alcun aiuto reale nel posizionamento della nostra pagina. Per quanto ormai io sia piuttosto convinto dell’inutilità di questo tag lo utilizzo ugualmente. Essenzialmente per ricordarmi su quali keyword sto ottimizzando la pagina e un pò per abitutidine, visto che un tempo funzionava (eh, i bei tempi di Altavista, erano facili le cose allora!).

Nella home page di Non solo Seo scriverò:

<meta name=”keywords” content=”seo, blog seo, motori di ricerca, blog sui motori di ricerca,posizionamento sui motori,guida al posizionamento” />

Dopo aver impostato title e metatag per la home dovrò rivedere ogni pagina del blog e scrivere title e metatag adeguati per ognuna, partendo dalle keyword che credo che gli utenti utilizzerebbero per cercarne il contenuto. Visto che per ora le pagine sono molto poche farò veloce 😉

Impostare Title e Metatag su WordPress

Se stessi ottimizzando un sito statico inserirei semplicemente il codice sopra nella <head> delle pagine html. Ma su WordPress? Su WordPress di base i metatag non sono presenti, ed il title di default è rappresentato dal nome del blog e dal nome della pagina in cui mi trovo. Ma così non molto utile per il posizionamento della pagina sui motori.
Sono disponibili però numerosi plugin, alcuni veramente ottimi, che ci permettono di aggiungere a WordPress delle funzioni SEO sia di base che abbastanza avanzate. Fra questi posso consigliare All in one SEO e Headspace. Ho provato entrambi e mi sembrano molto completi, senz’altro sono validissimi per impostare title e metatag unici per ogni pagina. Vi è anche la possibilità, ad esempio, di impostare dei title e metatag di default per le diverse tipologie di pagina o che si autogenino secondo schemi predefiniti.  Io alla fine ho optato, per i blog che seguo, per Headspace, che mi sembra un tantino più avanzato.

E’ possibile, a seconda del tema di WordPress che si sta utilizzando, che si debba fare qualche lieve modifica al template per avere un title visualizzato proprio come lo vogliamo, è comunque ben spiegato nelle istruzioni di installazione dei plugin. Su questo blog ho impostato, nel campo title, il codice seguente:

<title><?php {wp_title(‘- ‘,true,’right’); bloginfo(‘name’);} ?></title>

Che in pratica stampa il title che abbiamo scritto e lo fa seguire dal nome del blog in fondo al title.