Come ho iniziato Yoga e perchè lo consiglio

Yoga al tramonto a San Diego Sunset Cliffs

Yoga al tramonto a San Diego sui Sunset Cliffs

L’inizio dell’anno è tempo di riflessioni e buoni propositi e ripensando alle cose buone del 2015 una delle migliori è stato senz’altro iniziare Yoga e riuscire ad essere costante nel praticarlo.

Era dai tempi dell’università che lo Yoga mi incuriosiva: avevo letto alcuni libri e fatto qualche lezione di prova, ma avevo sempre concluso che nel poco tempo libero preferivo andare in bici o fare attività comunque più dinamiche.

Poi a gennaio scorso è arrivato il momento giusto: un mio amico mi ha parlato del Centro Atman dove pratica da anni. Il centro è a Firenze in via gioberti, vicinissimo a casa e ufficio. Le scuse erano al minimo e così ho deciso di vedere di cosa si trattava, facendo una lezione di prova. Inutile dire che mi è piaciuto abbastanza da iscrivermi per un mese e che poi mi ha gradualmente preso sempre di più, tanto che partecipo a 2 lezioni di yoga “integrale” ogni settimana.

Il Centro Yoga Atman

All’ Atman si pratica Yoga Integrale, che non vuol dire che ci sono le fibre, ma che oltre agli Asana vengono fatte delle letture riguardanti gli insegnamenti dello Yoga in tutti i suoi aspetti. Non si tratta quindi solo di far ginnastica, insomma.

Sulle posture mi sono trovato subito piuttosto bene, scoprendomi dopotutto abbastanza flessibile. Naturalmente ci sono quelle più congeniali e quelle meno: finchè si tratta di piegarsi nessun problema, quando c’è da stare in equilbrio invece resisto mezzo secondo.

Tutto è comunque molto graduale e davvero alla portata di tutti: nei corsi son rappresentate tutte le età e condizioni di forma.

La lezione è molto intima: si svolge ad occhi chiusi e l’insegnante passa silenziosamente a correggere la postura. La parte filosofica può risultare un po’ più ostica e va affrontata con una certa apertura mentale: si parla di energie cosmiche, Yin e Yang, di teorie e pratiche che per noi occidentali non sono sempre facili da comprendere.

Ma il bello è che non è assolutamente necessario recepire tutto quanto, l’importante credo sia ascoltare senza pregiudizi. Gli insegnamenti più importanti sono principi universali perciò nella parte teorica della lezione si ascoltano solo cose positive, che male – in ogni caso – non fanno.

Uno dei motivi poi per cui mi sono trovato bene a questo centro sono senz’altro le persone: sia le 4 insegnanti, ragazze simpatiche e solari, sia chi viene a praticare, ognuno diverso ma tutti molto tranquilli e con la voglia di migliorarsi dentro e fuori.

Perchè lo Yoga fa bene

Dopo un po’ si è innescato un circolo virtuoso per cui ho trovato lo stimolo a iniziare cose che mi ripromettevo da tempo, come meditare anche fuori dalle lezioni di Yoga e ridurre fortemente il consumo di carne (non dico che son vegetariano che poi mia mamma si arrabbia).

Non mi sento ancora abbastanza Yogi per spiegar bene con parole mie cosa sia lo Yoga ma ho capito che:

  • Non è uno sport – anche se da indubbi benefici al corpo: la schiena si è raddrizzata e rafforzata ed è sempre più facile mantenere le posture. E che soddisfazione la prima volta che son stato 5 minuti a testa in giù!
  • Non è una religione – ma fa sicuramente bene allo spirito, rilassa e offre l’occasione di ristabilire la giusta prospettiva sulle cose realmente importanti.

E’ davvero difficile dopo 2 ore di lezione – credevo fossero troppe, ma in realtà volano – non sentirsi più calmi e positivi.

Finisco questa condivisione della mia esperienza chiedendo venia se non è molto attinente al tema web marketing degli altri post, ma dopo un anno di Yoga (e anche dall’ultimo articolo!) penso di poter consigliare a tutti di provarlo, almeno una volta, magari facendo la lezione di prova gratuita che molte scuole offrono. Buon anno 😉

Alessandra e Barbara del Centro Atman di Firenze

Alessandra e Barbara, due delle mie insegnanti al centro Atman